Le calze Elbec testate da Emanuele Andreozzi

Il il 25/05/2018 ho testato le calze Ice (calze rosse) sulla famosa Beyond good and evil, via aperta da Marc Twight ed Andy Parkin nel 1992 sull’Aiguille de Pèlerins, massiccio del Monte Bianco. Indossavo i già di per se caldi Phantom Guide della Scarpa. Dunque considerando anche che non era una giornata fredda, già in partenza non avevo dubbi sulla tenuta termica, che difatti è stata impeccabile. Piuttosto mi soffermerei sulla confortevole sensazione di morbidezza che da la calza, senza paragoni tra le calze da montagna provate fino ad ora. 

Oltre all’occasione sopra descritta, ho avuto modo di testare altre volte tutte le calze ELBEC, confermando la confortevole sensazione di morbidezza. Però mi mancava ancora un test fatto su un’uscita di più giorni, per simulare una eventuale salita con bivacchi ad esempio. Le calze, in caso si dovessero bagnare, saranno in grado di asciugarsi durante la notte ed essere nuovamente pronte per l’utilizzo la mattina? Ebbene si, hanno superato anche questo test! Dal 19 al 21 giugno 2018 ho testato le Ice (calze rosse) e le ???(calze grige e rosse) sul Massiccio del Bernina.
Ritengo interessante il fatto che ai piedi non indossavo scarponi da montagna classici, ma le Salomon S-Lab X Alp Carbon GTX, una leggera scarpetta, morbida e comoda, ma con scarsissima tenuta termica come dichiara la stessa casa produttrice.
Condividi questo articolo
Federico Sordini CEO ELBEC profilo
Questo sono io...

ELBEC viene fondata nel 2015 da me, Federico Sordini, architetto laureato a Parigi e specializzato in architettura sostenibile a Losanna. Collaboro con le principali organizzazioni non governative internazionali in progetti di emergenza, post urgenza e sviluppo che mi portano a stretto contatto dei conflitti e delle maggiori calamità del nuovo millennio.